È il giorno tanto atteso per la Diocesi di Terni. Oggi infatti Papa Francesco riceve i fedeli ternani nel corso di un udienza concessa in occasione dei 130 anni della fondazione delle acciaierie.
Sono oltre 7 500 i pellegrini che raggiungono la capitale Particolarmente rappresentato il mondo del lavoro ma non mancano giovani e studenti.
Mobilitate le parrocchie e l’associazionismo cattolico.
Le istituzioni sono guidate dalla governatrice Marini a capo del pellegrinaggio il vescovo Vecchi

Tutto pronto e il giorno della partenza Destinazione San Pietro Una diocesi tutta unita e compatta credenti fedeli frequentatori delle parrocchie e semplici cittadini anche meno osservanti lavoratori, tutti spinti dalla stima nei confronti del nuovo in tutti i sensi Papa Francesco.
Nelle prime ore di questa mattina intorno alle 6 7500 fedeli organizzati in ben 140 pullman sono partiti da tutta la diocesi per recarsi dal Pontefice in udienza particolare in occasione dei 130 anni della fondazione dell’Ast Acciai Speciali Terni.

Emozioni speranze aspettative in spalla sì perchè l’appuntamento è religioso ma più  ampiamente comunitario sociale Al centro ci sarà il lavoro la sua storia il suo presente le preoccupazioni e le speranze comunque per un futuro in cui si possa tornare a sorridere.
Grande sarà nell’Aula Paolo VI la rappresentanza del mondo del lavoro numerosi e diversi saranno coloro che avranno dunque l’opportunità di salutare il Papa e portare alla sua attenzione le loro istanze

Cosi in questi giorni molte persone hanno preparato dei loro doni anche opere di artisti locali e scrittori da far avere al santo padre oltre ai doni istituzionali. All’udienza oggi parteciperanno i rappresentanti istituzionali la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini il prefetto di Terni Gianfelice Bellesini il presidente della Provincia Feliciano Polli il sindaco di Temi Leopoldo Di Girolamo il sindaco di Narni Francesco De Rebotti il sindaco di Amelia Riccardo Maraga e gli altri primi cittadini del comprensorio e dei comuni della diocesi anche oltre i confini provinciali.

Tanti i lavoratori partiti questa mattina circa 1 700 quelli saliti su circa 30 pullman dall’Ast su altri 2 dalla cooperativa Acti in 60 su quello della Sgl Carbon e un pullman dalla Confartigianato che ieri tra l’altro ha voluto celebrare la festività di San Giuseppe con il vescovo monsignor Ernesto Vecchi.
 

Circa 1600 con una trentina di pullman gli studenti oggi mobilitati in prevalenza dagli istituti superiori del territorio ma anche dalle scuole primarie e secondarie di varie età.
Tra loro quelli della scuola primaria di Narni e del Leonino di Terni della Oberdan di Valenza San Liberato di Narni Otricoli dalle secondarie di primo grado della Giovanni XXIII della Marconi Battisti di Terni di Stroncone Calvi e dell’istituto comprensivo Garibaldi di Narni e ancora dagli istituti superiori sia dal liceo classico che dai licei scientifici dall’istituto tecnico industriale e per geometri dall’istituto tecnico e alberghiero Cesi Casagrande dall’Ipsia dall’istituto tecnico di Narni.

L’Unitalsi si è particolarmente impegnata per consentire la partecipazione gioiosa a questa giornata importante a circa cinquanta tra malati anziani e diversamente abili con 2 pullman accompagnati da altrettanti volontari.
Partenze anche dalla San Vincenzo de Paoli dal centro socio culturale Volta e dalle Acli.
Grande e diffusa la partecipazione delle parrocchie

Alle 9 si terrà la messa nella basilica di San Pietro officiata dal vescovo della diocesi monsignor Ernesto Vecchi alle 11 nell’aula Paolo VI un momento di festa coordinato dal servizio diocesano di pastorale giovanile e alle 12 l’udienza di Papa Francesco poi 4300 persone potranno socializzare ulteriormente durante il pranzo nei giardini di Castel Sant’Angelo con il cestino che verrà fornito ai pellegrini pensato anche per chi ha problemi alimentari e che verrà smaltito con raccolta differenziata

Corriere dell'Umbria Giovedì 20 Marzo 2014

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia