TERNI HA RADICI D'ACCIAIO

Vogliamo che venerdi 17 ottobre Terni si fermi; non si tratta di uno sciopero qualsiasi, ne della semplice e sacrosanta difesa di un posto di lavoro, si tratta di una presa di posizione nel dire che il lavoro e la dignita' devono essere al primo posto. Il destino di ognuno e' interconnesso e legato al destino collettivo. Pensare di non essere toccati perche' si svolge un altro lavoro o perche' si e' gia' stati colpiti prima non assolve dall'astenersi. Continuare a farci schiacciare singolarmente o rialzarci tutti insieme come citta' avanzando verso il futuro partendo da cio' che abbiamo? Partecipare significa difendere noi tutti, la nostra citta' ed anche le nostre intoccabili RADICI D'ACCIAIO.

Le radici della nostra citta', da dove tutto inizio', quelle stesse radici da cui oggi ancora prendiamo il nostro nutrimento vitale che ci ha fatto crescere e puo' ancora farlo, quelle stesse radici che ci tengono ben ancorati al terreno sono veramente d'acciaio...cosi forti che non posso essere tranciate da nessuno...certo sarebbe stato opportuno che da quello stesso albero, in tutti queste stagioni,  oltre a fiori e frutti anche semi... e allora nuove radici e nuovi alberi...

TERNI CITTA' FUTURA

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia