Scuola chiusa fino a sabato e tecnici al lavoro per la bonifica del sito dai topi. É arrivata nel giro di qualche ora l'ordinanza firmata dal sindaco Leopoldo Di Girolamo che ha stabilito la sospensione delle lezioni e il divieto di accesso ai locali per la scuola XX Settembre.
Nel primo pomeriggio di ieri così è stata formalizzata la chiusura dell'istituto d'infanzia e primario, dopo il fuggi fuggì generale che aveva caratterizzato la mattinata. Alcuni operatori scolastici si sono infatti accorti della presenza di escrementi di topi all'interno della struttura. A quel punto è scattato l'allarme e dagli uffici della direzione scolastica di Isabella Olimpieri è partito il via libera all'evacuazione di tutto lìstituto. L'operazione si è svolta nel migliore dei modi anche se non è stato semplice visto che in totale la scuola ospita oltre cinquecento bambini: tutti i genitori sono stati contattati via telefono e nel giro di un'ora le aule erano già praticamente vuote. Sul posto poi sono arrivati i tecnici della ditta Salus Ambiente per un primo sopralluogo nei locali. Non è la prima volta che si verifica un fatto del genere nella scuola XX Settembre, che fa capo alla direzione didattica "San Giovanni". Già nei giorni scorsi erano state notate "sostanze" sospette. Erano stati avviati tutti i controlli e i tecnici avevano effettuato un intervento che aveva però dato esito negativo. Ieri il nuovo "avvistamento" ha fatto scattare l'allarme e l'evacuazione.
"Nel sopralluogo effettuato da personale tecnico del dipartimento Lavori pubblici - si legge nell'ordinanza firmata dal sindaco di Girolamo - è stata verificata la presenza di ratti in alcuni locali del plesso."
É evidente, dunque, che la presenza dei ratti è stata confermata dai tecnici. Per il sindaco dunque esiste
"la necessità e l'urgenza di attivare misure di prevenzione igieni co sanitaria a tutela della salute di tutti coloro i quali a vario titolo frequentano gli ambienti scolastici, specificamente derattizzazione e disinfezione di tutti gli ambienti, comprendendovi per prudenza quelli presso i quali non si è evidenziata una presenza dei ratti."
Per questo l'amministrazione ha ordinato la
"...immediata sospensione delle attività presso tutto il plesso scolastico fino al giorno 16 gennaio."
La trafila vuole che ad occuparsi della bonifica del sito sia la ditta Salus Ambiente e che poi toccherà ai tecnici della Usi Umbria 2 il compito di verificare il
"ripristino delle normali condizioni igienico sanitarie."
Sembra che i topi abbiano infestato sia ambienti della primaria che della sezione infanzia e che molto materiale didattico non sia più utilizzabile. La posizione del plesso vicino al fiume senza dubbio favorisce l'arrivo di "ospiti non graditi".
Corriere dell'Umbria Giovedì 14 Gennaio 2016

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia