Furbetti-Terni-Stroncone-2L'annuncio, da parte del sindaco Alberto Falcini, è arrivato durante il consiglio comunale di ieri a Stroncone:
"Al termine del procedimento disciplinare avviato, il Comune ha licenziato i dipendenti coinvolti nell'indagine sulle assenze dal posto di lavoro."
In sei, su sette, vanno a casa: si tratta degli operai dell'autoparco comunale di Vascigliano, finiti agli arresti domiciliari lo scorso giugno a seguito dell'indagine condotta dai carabinieri della Compagnia di Terni e dal pm Elisabetta Massini che aveva fatto emergere una truffa ai danni dell'ente, basata sul fatto che i sette lavoratori - difesi dagli avvocati Massimo Proietti, Massimo Carignani, Arnaldo Sebastiani, Gianluca Bassetti, Federica Bigi e Giorgio Cerquetti - passavano il badge per poi allontanarsi dal posto di lavoro.
A "salvarsi" è stato solo uno di loro, in ragione del suo status di lavoratore "in mobilità" e quindi non alle dipendenze dirette dell'ente. Tutti devono rispondere del reato di truffa aggravata in concorso in relazione a fatti avvenuti fra il febbraio e il marzo di quest' anno e, sul punto, nelle scorse settimane la procura di Temi ha notificato ai sette indagati - ora a piede libero a seguito dell'annullamento dell'ordinanza di custodia cautelare da parte del tribunale del Riesame - ravviso di conclusione delle indagini preliminari. La prima reazione ai licenziamenti arriva dall'avvocato Massimo Proietti che difende uno degli operai indagati:
"Già il Riesame, deliberando la nullità dell'ordinanza, ha cancellato tutte le complicanze cautelari. Nel merito, non riteniamo ci siano responsabilità. Ci apprestiamo a presentare l'impugnazione contro il licenziamento con l'intento di dimostrare che non sussiste alcuna violazione in grado di giustificare un provvedimento simile."
Sulla stessa linea l'avvocato Gianluca Bassetti, difensore di due degli ex dipendenti coinvolti:
"Nel provvedimento il Comune si è attenuto agli atti del procedimento penale che devono essere ancora verificati di fronte al giudice e che, di per sé, non rappresentano alcuna affermazione di colpevolezza."
Corriere dell'Umbria Venerdì 7 Ottobre 2016

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia